Archivio mensile: febbraio 2017

I selfie finti

Quando sentiamo dire “selfie finti” siamo abituati ormai a pensare ai soliti autoscatti fotomontati. Ad esempio, l’estate scorsa sui social impazzava il “falso selfie vacanziero” in cui gli autori si fotografavano in un posto qualunque, sostituendo poi lo sfondo con una location paradisiaca, come oceano, resort in riva al mare, palme e sabbia bianca. Alcuni si facevano anche dei selfie con finti vip oppure creavano dei fotomontaggi con veri vip. Ahahha!

In ogni caso, per “selfie finti” intendiamo anche le foto in cui, pur essendo tutto reale (le persone, gli oggetti, l’ambientazione, lo sfondo, ecc.), c’è qualcosa che non appare sincero, veritiero, autentico. Un esempio? Le immagini che su Facebook o Instagram mostrano coppie sempre super innamorate e in posti romantici. Sì, quelle foto che creano tanta invidia e che fanno pensare: “Ma come è possibile?! Beati loro!”.

Bene, sembra che molti di questi selfie di coppia idilliaci siano una finzione, costruite a tavolino, “recitate”. Lo dice pure una ricerca (non ricordo quale :D).

Quindi, ragazze, non lasciatevi prendere dallo sconforto se sui social vedete solo coppie apparentemente perfette: la perfezione non esiste! 😀

Ecco il mio selfie finto!!!

Diario di Beasu Google+

San Valentino è la festa di ogni cretino

Premetto che questo post è auto-ironico e fa un po’ di sarcasmo sugli atteggiamenti poco romantici che spesso noi donne abbiamo con il nostro partner, fidanzato o marito, specie in rapporti di lunga data. Oltre a darli per scontati, ci dimostriamo infatti sempre scontente e insoddisfatte e tendiamo a sminuire quello che fanno per noi. Poveri uomini! :)

Un esempio? San Valentino. I primi anni di fidanzamento, qualsiasi regalo da parte del mio ragazzo era per me fonte di immensa gioia, ero davvero in grado di scoppiare a piangere e ringraziarlo per ore, tra mille abbracci e baci. Una scatola di cioccolatini, un peluche, un mazzo di fiori: qualsiasi cosa era per me il regalo più bello ed ero commossa che lui avesse avuto questo pensiero così carino e dolce.

Con l’andare del tempo, invece, ho iniziato a lamentarmi. Il cioccolato? Ma che regalo è? Troppo prevedibile e fa ingrassare. Un orsetto o un cuoricino di peluche? Da bambine! Sono regali più adatti a flirt adolescenziali che a adulti e vaccinati. Un mazzo di rose? Fanno pensare a qualcuno che ha qualcosa da farsi perdonare. Dopo pochi giorni sfioriscono. Spesso hanno ancora le spine e pungono!

una strega come me, lo dico sinceramente, al posto del mio ragazzo a quest’ora avrei già smesso di farmi qualsiasi tipo di regalo di San Valentino! 😀 Invece lui, poverino, sa bene che – anche se mi lamento dei suoi regali – alla fine ci rimarrei peggio e gli farei scenate ben peggiori se si scordasse della Festa degli Innamorati!

Ahhaha, noi donne siamo proprio terribili!!! In ogni caso, buon San Valentino a tutte!

Diario di Beasu Google+