Acrobazie al casello autostradale

Una cosa buffa che capita spesso, non solo a me ma a tante altre persone un po’ “impedite” alla guida o che semplicemente non hanno dimestichezza con le dinamiche dell’autostrada, è arrivare al casello e accorgersi che si è troppo distanti dallo sportello e non si riesce a inserire il biglietto per il pagamento nello spazio apposito.

Naturalmente, non si può avanzare perché c’è la sbarra né indietreggiare perché nel frattempo si è creata dietro di sè una colonna di auto. Per questo, inizia una serie di tentativi simili ad acrobazie.

PIANO A

La prima prova è quella di allungare il braccio con tutte le proprie forze per cercare di raggiungere lo sportello. Chi ci riesce è fortunato e al massimo si prende uno strappo muscolare. 😀

PIANO B

Chi non ci riesce, invece, deve provare un’altra tecnica, che tutte conoscerete: mettere l’auto in folle per poter staccare i piedi da frizione e freno senza che la macchina si spenga, staccare la cintura di sicurezza, abbassare del tutto il finestrino e allungarsi con tutto il corpo verso lo sportello.

Ok, è imbarazzante e si rischia di prendersi qualche insulto dagli automobilisti incolonnati a cui si sta facendo perdere un sacco di tempo, ma è sicuramente più sicuro rispetto a scendere dall’auto e “incamminarsi” verso lo sportello (in autostrada, naturalmente, è vietato perché pericoloso)!

Oltre a questo, ci sono altri motivi per cui in autostrada si rischia di creare coda e prendersi “claxonate” e insulti:

1) arrivare al casello e non trovare più il biglietto;

2) inserire carte di pagamento o denaro e vederseli rifiutare e “sputare fuori” dallo sportello;

3) per uno qualsiasi dei motivi precedenti o per altri motivi, dover suonare per chiedere aiuto all’operatore.

Raccontatemi le vostre disavventure in autostrada!

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>