Vita da spiaggia 2

Continua la nostra “serie” dedicata agli spiacevoli inconvenienti della vita da spiaggia! 😀

In questa vignetta vi racconto un’altra situazione che succede ogni anno, matematicamente, a me e a tanti altri poveri bagnanti: in relax sul nostro asciugamano o sdraio, veniamo improvvisamente colpiti da una palla!

Non ho mai capito perché, e credo non lo capirò mai, chi vuole giocare sulla spiaggia a racchettine, calcio, beach volley, bocce (insomma con qualsiasi oggetto abbia la forma di una palla), scelga sempre il posto meno adatto per farlo.

Succede così: mi sto godendo la vacanza sul mio asciugamano (prendendo il sole, leggendo un libro o chiacchierando), a un certo punto vedo arrivare da lontano un gruppo che va da 2 a un numero imprecisato di persone, munito di palla. Inizialmente incrocio le dita, faccio riti scaramantici e scongiuri, pregando che il gruppo non si fermi proprio vicino a me, ma decida di procedere e scegliere una location migliore, più libera e lontana dalla gente. Insomma, confido nel loro buon senso.

Invece “i giocatori” scelgono puntualmente di mettersi proprio a pochi metri da me. Sgrunt! Allora tento la strategia degli sguardi interrogativi, come a dire: “Vi mettete a giocare proprio qui?”. Vengo ignorata. Passo agli sguardi in cagnesco, con qualche sbuffata rumorosa, in modo da attirare l’attenzione e farmi sentire. Vengo di nuovo ignorata.

Inizia la partita. Il gioco è frenetico e divertito. Io naturalmente non riesco a ignorarlo e a continuare le mie attività rilassanti, ma seguo con fastidio ed apprensione ogni traiettoria della pallina, palla o pallone che sia. Ho la “premonizione” che prima o poi verrò colpita.

Ed è proprio quel che succede: sbang, sbeng, la palla sfugge al controllo dei giocatori e… sbong, mi arriva in testa! Allora sì che mi alzo e ne dico quattro ai maleducati di turno!

E voi? Da cosa siete state colpite in spiaggia? Palle, cappelli e ombrelloni volati via per il vento, altro? 😀 Fatemi sapere!

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>