I lati positivi di avere un fidanzato/marito

E’ vero, lo ammetto: ogni tanto i miei post e le mie vignette mi fanno sentire in colpa e pensare che sono un po’ cattivella nei confronti dei maschi. 😀

Finora, infatti, li ho sempre presi in giro perché:

1) In casa sono molto disordinati (Vai al post);

2) Se devono fare qualcosa (mi riferisco a una qualsiasi incombenza che non hanno voglia di fare), posticipano sempre (Vai al post);

3) Non sanno fare il bucato: caricano troppo la lavatrice e senza nessun criterio, mescolando capi di diversi tessuti e colori (Vai al post);

4) Non trovano mai nulla, nonostante ce l’abbiano davanti agli occhi, quindi ci chiedono continuamente “Dov’è questo? Dove hai messo quello?” (Vai al post);

5) Se devono prepararsi la valigia, ci pensano all’ultimo minuto e la fanno “a caso”, dimenticando sempre qualcosa a casa (Vai al post);

6) Si esprimono a monosillabi: non amano fare lunghi discorsi, anzi direi che si limitano a dire lo stretto indispensabile, sono di poche parole e non amano stare a chiacchierare (Vai al post);

7) Non hanno alcuna resistenza al dolore e una sola linea di febbre riesce a metterli ko (Vai al post);

8) Infine, pensano solo al divertimento: che sia un videogame o una partita di calcio in tv poco importa, quel che conta per loro è giocare, giocare, giocare! (Vai al post)

Ho scritto “Infine” per modo di dire, perché in realtà ce ne sarebbero molte altre, di cose su cui ironizzare… ma oggi, come vi dicevo, la mia coscienza mi intima di smetterla con queste prese in giro: “Bea, sforzati piuttosto di pensare ai lati positivi degli uomini! Su, dai che ce la fai!” 😀

E quindi, care ragazze, in questa nuova illustrazione trovate 3 buoni motivi che vi permetteranno di cambiare punto di vista sul vostro fidanzato o marito e sentirvi finalmente soddisfatte e felici di lui! 😀 Ahahhah!

Ne volete aggiungere altri? Fatemi sapere!

2 comments

  1. Laura

    Il suo modo dolce in cui mi abbraccia, mi bacia e mi guarda; il suo modo ilare di farmi ingelosire, arrabbiare e poi recuperarmi sull’ orlo di un abbisso con la stessa allegria; il suo modo di ascoltarmi e guarirmi come nessuno mai in vita mia potrebbe o saprebbe fare ♡

    novembre 9, 2015 at 8:49 pm

  2. Bea

    <3

    novembre 10, 2015 at 10:16 am

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>