L’autoabbronzante: amore – odio!

Vi dico la verità: io non amo le mezze stagioni, perché oltre a non sapere come vestirmi (ne parlavo in questo post), non sono nemmeno pronta a indossare canotte, t-shirt, shorts, gonne, abitini, qualsiasi cosa lasci scoperta la mia pelle. Perché? Ho una carnagione chiarissima e mi sento molto in imbarazzo.

No, non sto esagerando. Posso assicurarvi che ogni anno, quando per i primi caldi devo vestirmi leggera, mi sento dire: “Mamma, che bianca! Fai luce!” o “Sei una mozzarella!” o “Sembri un cadavere” (questi sono i commenti più gentili). 

Mi direte: “Bea, vai a farti qualche lampada!”, “Prendi un po’ di sole al mare o al lago!”, “Mettiti un po’ di autoabbronzante!”. Ebbene, per quanto io possa farmi lampade, stare sotto il sole per giorni anche senza protezione solare, non mi abbronzo! E’ come se la mia pelle riflettesse i raggi… Pensate che anche dopo una lunga vacanza, le persone che incontro mi chiedono se io abbia trovato brutto tempo oppure se io abbia trascorso il tempo sotto l’ombrellone! Sono un caso disperato.

Bene, l’unica cosa che mi rende il colorito un po’ più vivo è l’autoabbronzante, ma anche in questo caso c’è un “ma”. Ogni volta che lo applico ottengo risultati disastrosi.

Eppure seguo tutte le “istruzioni” del caso:  faccio lo scrub su tutto il corpo, spalmo il prodotto solo sulla pelle pulita e asciutta, parto dal viso evitando l’attaccatura di capelli e sopracciglia e stando bene attenta all’applicazione anche nelle zone più nascoste, come le orecchie. E ancora: sul corpo uso poco prodotto su gomiti e ginocchia, se uso troppa crema la tampono con una velina, finita l’applicazione mi lavo i palmi delle mani, aspetto almeno mezz’ora prima di rivestirmi.

Nonostante tutte queste attenzioni, anche ieri dopo l’applicazione dell’autoabbronzante mi sono ritrovata con il corpo a macchie. Sembravo un leopardo! Tant’è che il mio gatto, venendomi vicino, si è spaventato e si è messo a soffiare! Ahahah! 😀

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>