Il dilemma di come vestirsi nel cambio stagione

Avete presente il detto “Non esistono più le mezze stagioni”? Secondo me è totalmente sbagliato: le mezze stagioni ci sono ancora, eccome!

In questo periodo, ad esempio, ogni mattina al risveglio guardo fuori dalla finestra per vedere che tempo fa e capire quali vestiti mettere per non avere freddo o caldo.

Se fa fresco e il cielo è coperto, mi metto qualcosa di pesante, ma – ogni volta che lo faccio – durante la giornata esce un sole cocente che mi fa sudare e maledire la mia scelta!

Al contrario, se mi sembra caldo mi metto qualcosa di leggero, ma anche in questo caso durante il giorno il tempo cambia, inizia a piovere a dirotto, sento l’umidità perfino nelle ossa e mi mangio le mani per essermi vestita poco.

Per questi motivi, rimando il cambio armadio: non è ancora il momento di mettere via i capi invernali e tirar fuori quelli estivi! La soluzione – finalmente l’ho capito anchio – è vestirsi a strati, “a cipolla”, e regolarsi in base ai capricci del tempo.

In ogni caso, questo periodo è anche divertentissimo, perché si incontrano un sacco di persone che, come noi, non hanno capito come dovevano vestirsi. 😀

In pochi metri ci si può imbattere in: la persona timorosa e malfidente, che indossa ancora il piumino e gli stivaloni invernali; la persona coraggiosa e spavalda, che va in giro in minigonna, con le gambe nude e le scarpe aperte; la persona prudente e attrezzata, con l’impermeabile, gli stivali da pioggia e l’ombrello nonostante ci sia il sole con 30 gradi!

Che bello vedere che non sono l’unica “sprovveduta”! 😀 Lo trovo davvero spassosissimo!

One comment

  1. Daniela Volpe

    Eheh! Mi metti ansia cosììì! Domani ho il primo esame orale e senza caffè muoio… ç_ç

    maggio 8, 2014 at 12:23 pm

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>