Archivio Tag:
serata con le amiche

La mania dei selfie

Ormai i selfie sono diventati una vera e propria moda! Tantissime persone, infatti, si fotografano con lo smartphone in qualsiasi momento e luogo, addirittura in bagno, e condividono gli scatti sui social network.

La cosa diverte tutti, sia chi pubblica i selfie, sia soprattutto chi li vede sui social network. Gli esperti, però, ci mettono in allerta: si tratta, secondo loro, di un fenomeno narcisistico che nasconde mancanza di autostima, volontà di trasmettere agli altri una visione di sè distorta. Inoltre, può diventare un disturbo ossessivo-compulsivo ed anche una dipendenza, perché si vuole fare selfie sempre più “perfetti” e, dopo averli pubblicati, si resta in attesa di commenti positivi e like. Se questi ultimi non arrivano, infine, ci si sente frustrati e ancora più insicuri.

Il consiglio degli esperti, quindi, è di fare selfie “con moderazione” ed evitare di valutare se stessi in base al giudizio che si ottiene dagli amici di Facebook. Insomma, anche sui social bisogna avere equilibrio ed autostima! :)

Riguardo alla “sindrome da selfie”, devo dire che anche le mie amiche sono state “contagiate”. Me ne sono accorta proprio l’altra sera, quando siamo uscite a cena dopo tantissimo tempo che non ci vedevamo. Ero davvero felicissima e non vedevo l’ora di raccontarci tutte le ultime novità: eravamo davvero “in arretrato”.

Invece, subito sono scattati i selfie! Il primo per immortalare la nostra compagnia riunita dopo tanto tempo, il secondo per fotografare i look, il terzo per i piatti ordinati, e via dicendo. Insomma, potrei dire che è stata una “serata selfie”! 😀

Anche voi siete delle “maniache dei selfie”, oppure -come gli esperti- li considerate una cosa “da narcisisti”?

 

Diario di Beasu Google+

Non ho l’età, non ho l’età, trallallerollà!

C’era una volta una canzone intitolata “Non ho l’età”, la cantavano i miei genitori e faceva più o meno così:

“Non ho l’eta, non ho l’età per amarti/ Non ho l’età per uscire sola con te”.

Era di Gigliola Cinquetti e mi torna in mente tutte le domeniche mattina in cui mi sveglio con un cerchio alla testa per aver fatto tardi la sera prima. Mentre sorseggio nauseata un’Aspirina C effervescente, la mia testa la canticchia, senza pronunciarla.

La “mia” versione, però, si ferma prima del previsto, ossia nella seconda frase non dice “Non ho l’età per uscire sola con te”, ma semplicemente “Non ho l’età per uscire” e basta. Queste note diventano una specie di loop, da cui non mi libero finché non mi sento meglio.

Proprio così, care ragazze: non riesco più a fare le ore piccole nei locali o in discoteca come facevo qualche anno fa. Se, come sabato scorso, accetto l’invito delle amiche per andare a ballare e bere qualche cocktail, automaticamente la pago cara il giorno dopo e forse anche quello dopo ancora.

Questa domenica, poi, ero invitata a pranzo dai miei: non vi dico che facce quando mi hanno vista arrivare! Mi sono subito corsi incontro per sapere cosa mi fosse successo e se stessi male. Ahahh! Sono proprio un disastro! :)

Diario di Beasu Google+